25 novembre 2009

Il telomero e la telomerasi

Il Nobel per la Medicina 2009 si lega alla struttura del DNA, la motivazione ufficiale recita: «per la scoperta di come i cromosomi sono protetti dai telomeri e dall'enzima telomerasi». Il premio è andato a due donne e un uomo, tutti biologi statunitensi: Elizabeth H. Blackburn (1948), Carol W. Greider (1961) e Jack W. Szostak (1952).


La struttura del DNA presenta nelle parti terminali i cosiddetti telomeri che non partecipano alla replicazione del DNA. Anzi, la presenza dei telomeri protetti dall'enzima telomerasi evita di perdere informazioni ad ogni duplicazione, essendo delle parti terminali. L'enzima telomerasi permette la ricostruzione dei telomeri mancanti e il ripristino del DNA. Tuttavia col passare del tempo i telomeri subiscono un accorciamento, che secondo molti è associato anche all'invecchiamento dell'individuo. La scoperta di questo processo apre nuovi scenari legati all'ingegneria genetica e alla possibilità di allungare ulteriormente la vita umana attraverso la manipolazione dei telomeri e della telomerasi.

Questo Nobel, oltre ad aver valorizzato il ruolo di due donne, ha enfatizzato l'importanza della ricerca di base.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...