21 febbraio 2012

Celentano, oltre le polemiche


Fuori dalle polemiche dei monologhi sanremesi di Celentano, volevo sottolineare qualcosa che è passata sotto silenzio, e che invece, a mio avviso, meritava molta più attenzione delle sue parole: la musica.

Nella seconda esibizione (sabato 18), Celentano ha cantato La cumbia di chi cambia, un brano tratto dal suo ultimo album, scritto da Lorenzo Jovanotti – ma come diavolo si chiama, adesso? La cumbia pare sia (leggo da Wikipedia) un genere popolare colombiano; il testo è strettamente attuale:

Io mi inchino ai valori della resistenza
Ogni paese ha la sua rivoluzione
Ma tra i valori che si stanno affievolendo
Quello più urgente è quello dell’innovazione
L’Italia è un punto esclamativo che si allunga
Dal centro Europa fino all’Africa del nord
Siamo il paese che ha fondato un nuovo mondo
Un grande ponte tra il futuro ed amarcord

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...