12 gennaio 2011

Lo «strategismo» commerciale


La bella Manuela Arcuri, con una performance artistica indegna perfino per lei, impazzava nelle reti televisive fino a poco tempo fa, pubblicizzando il romanzo di Luigi Alfonso Marra Il labirinto femminile, quando della reazione ironica (impressionante per mole) che ha scatenato gli internauti è giunta notizia anche ai giornali.


Lo spot, effettivamente, è di una bruttezza imbarazzante e sembra provenga dritto dritto dall’estetica degli anni ’80. Dopo il ritiro dalla programmazione e una serie di interventi e interviste dello stesso Marra, la promozione del romanzo riprenderà, ma con un nuovo spot che vede stavolta come testimonial un’intellettuale: Lele Mora. Stessa musica da thriller e stessa estetica del precedente.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...