19 gennaio 2019

Maraini - Ore giapponesi (audiolettura)

Fosco Maraini

Fosco Maraini assomma le qualità di un uomo dalla vasta cultura, con un'innato spirito di avventura e l'amore per la comprensione delle cose. La sua scrittura è brillante, mescolando il racconto delle vicende di vita ad uno spirito di fine osservazione. Un antropologo che è anche poeta ed orientalista nell'epoca in cui lo studio era rigore e sudore, Maraini ha dato un grande contributo nella comprensione della cultura orientale ma soprattutto giapponese.

14 gennaio 2019

Edgar Allan Poe: un uomo che intrise di mistero anche la sua morte

Copertina Il corvo

Nevermore…”, questo sussurrò il Corvo appollaiato nella sua plutonica imponenza al protagonista della poesia più celebre di Edgar Allan Poe, sovrastandolo con plumbea ed incomoda compagnia sol per rispondere ai drammatici interrogativi dell’uomo relitto ad un destino di sofferenza. “Mai più…”, questa invece la traduzione nella lingua italiana del messaggio, sibillino e parenetico, dell’uccello che conduce l’uomo preda di angoscia e dolore verso l’ineludibile consapevolezza dell’irreversibilità di una sorte infausta. 

3 gennaio 2019

Dieci anni di Elapsus


Da alcune settimane mi ronzava per testa un’idea, da quando cioè ero rimasto “orfano” di uno spazio in cui poter scrivere i primi pezzi con cui m’ero gettato, con molto azzardo, nel mondo del giornalismo. La piccola quanto modesta rivista cartacea aveva chiuso i battenti e a dire il vero i limiti d’una tiratura locale, i problemi di impaginazione e il taglio redazionale mi convincevano molto poco. Eppure quella chiusura poteva essere vista come un’opportunità... Così pensai di radunare tutti coloro che desideravano intraprendere l’avventura d’una rivista online, d’una webzine.

27 dicembre 2018

La pubblicità dei cattivi modelli


Una famiglia è riunita a casa all'approssimarsi del Natale, il presepe e gli addobbi emergono dallo sfondo dell'inquadratura, un giovane ragazzo smette di leggere il quotidiano "Il mezzogiorno" perché riceve una telefonata che annuncia la sua assunzione, ha finalmente trovato un lavoro! La sorella (o la fidanzata) lo abbraccia felice, ma lui dovrà partire l'indomani stesso e per questa ragione la madre amareggiata gli ricorda: "ma è Natale!" Ma la risposta è lapidaria: "mammà, devo". 
La valigia è dunque pronta, le camicie ben stirate sono già riposte. La madre aggiunge istintivamente del cibo con cui ricordare i sapori della casa, ma lo spazio è poco e le caciotte spiegazzano le camicie, meglio evitare... La madre ricorda ancora: "senza le caciotte che Natale è?" Ma interviene prontamente il padre con una soluzione: una card da 100€ con cui fare liberamente gli acquisti al Conad. Lui saluta sulla soglia di casa i genitori e la madre dapprima dispiaciuta accenna infine ad un sorriso. 

20 dicembre 2018

Pinketts – Bassi appetiti (audiolettura)

Andrea G. Pinketts

Riproponiamo, in occasione dell'improvvisa morte dello scrittore l'articolo con audiolettura...

Bassi appetiti è uno dei racconti che compongono la raccolta Io, non io, neanche lui, edita presso Feltrinelli nel ’96. Andrea G. Pinketts preferisce però parlare di «romanzo di racconti» (come per i successivi Il dente del pregiudizio e L’ultimo dei neuroni), raccolta, cioè, di storie indipendenti legate da un filo comune. In questo caso l’analisi transazionale che il protagonista – ennesimo alter ego di Pinketts – ha effettuato: «Dal 1988, la dottoressa B (un caso patologico) si occupava di me. Ad altri suoi pazienti faceva improvvisare racconti orali su parole-chiave, che so, “serpente” e “io”. A me, che ero letterariamente più dotato, li faceva scrivere. Alcuni di questi racconti hanno vinto dei premi letterari in denaro. Coi premi mi tiravo su il morale, con il denaro pagavo la terapia».