Visualizzazione post con etichetta BLOG. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta BLOG. Mostra tutti i post

13 maggio 2021

Il potere del calligramma

I calligrammi rappresentano spesso delle forme d’arte d’avanguardia ma traggono origine dalla letteratura ellenistica dove venivano già realizzati dei cosiddetti carmi figurati utilizzati principalmente come gioco e divertimento tra i più eruditi.

10 maggio 2021

Nazareth Simoncelli

Nazareth Simoncelli

In questa seconda puntata vi parlo di Nazareth Simoncelli e del suo romanzo Il lupo edito da Corponove editore a luglio del 2020.

Nazareth si è rivelata una persona davvero interessante e piacevole, il suo libro è un noir che vi terrà con il fiato sospeso fino all'ultimo. 

30 aprile 2021

Nuove modalità per seguire Elapsus

social media

Negli ultimi tempi Elapsus ha incrementato la frequenza di pubblicazione degli articoli, generando l'esigenza di dover seguire le novità. Abbiamo quindi aumentato le piattaforme che sono visibili come simboli grafici qui a lato. 

24 aprile 2021

Armenia, 24 aprile

Daniel Varoujan

Daniel Varoujan 20 aprile 1884 - 26 agosto 1915 è un poeta armeno. All'età di 31 anni, quando stava raggiungendo la statura internazionale, fu deportato e assassinato dal governo dei Giovani Turchi. Prima di morire, in un bosco ai piedi di un ruscello, fu torturato a lungo con dei coltelli su tutto il corpo. Dicono che le urla si sentissero da molto lontano. Dopo la morte si divisero i vestiti e le sue spoglie.

La raccolta di poesie sopravvisse grazie alla corruzione di un funzionario turco.

Più lontano sono andate le grida della sua poesia.

Nella vita semplice degli armeni contadini lui ed altri poeti vedevano il riscatto della libertà dall’oppressione ed una nuova visione del popolo.

7 aprile 2021

Alessia Piemonte

Alessia Piemonte

In questa prima puntata conosciamo la giovanissima Alessia Piemonte e il suo primo romanzo Perle di Thriller, sei brevi racconti dove il filo conduttore è sempre un tema di attualità, dove non manca la suspence.

6 aprile 2021

I podcast letterari di Unlibrosogna e Elapsus, nuova collaborazione

Unlibrosogna

Unlibrosogna è un podcast di Ilaria Romano in collaborazione con Insulare, Anna Cremona e Fabio Cinicola. In ogni puntata viene presentato un autore emergente che ha scelto l'autoproduzione o si è appoggiato ad una piccola casa editrice indipendente e non a pagamento.

3 aprile 2021

Sanremo 2021: vincono i Måneskin. Da dove arriva la canzone, dove va la canzone

MANESKIN

Per fortuna le note sono libere. Mai statiche, mai prigioniere. Possono essere usate da tutti, si lasciano usare per libere composizioni.

Come le parole: molte parole, messe assieme da chi vuole, come vuole, per dire quello che vuole.

Fanno parte di una canzone, o brano, il testo, la melodia, la musica (arrangiamenti adatti alla melodia), il ritmo.

27 marzo 2021

I passi del coraggio

Green Book

Qualche giorno fa, convinta dalla pubblicità passata più volte alla tv, ho deciso di vedere il film Green Book candidato a tre premi Oscar. 

12 febbraio 2021

Se bello vuoi apparire un po’ come Narciso devi soffrire

Narciso

Narciso, un personaggio super vanitoso, che, se fosse vissuto in questa era, molto probabilmente, a quest’ora, troppo impaurito dal body shaming, sarebbe in coda per farsi la terza rinoplastica, appena terminato il lifting del viso. Ma, in realtà, sarebbe, per davvero, disposto ad annullare la sua identità originale per apparire più come gli altri si aspettano?

18 gennaio 2021

Intervista a Roberto Laneri

Roberto Laneri

Musicista italiano, compositore, sperimentatore, artista. Diplomato in clarinetto, ha insegnato al Conservatorio sino al 2010. La sua carriera artistica è poliedrica, e centrata sulla ricerca del suono e di sonorità diverse, ottenute con uno studio attento del canto degli armonici e della voce.

27 ottobre 2020

Il futuro prossimo secondo Jeremy Rifkin

Jeremy Rifkin
Jeremy Rifkin è indubbiamente uno di quegli uomini che sono in grado di comprendere con grande anticipo dove le società e le tecnologie si stanno muovendo. Ricordo anni fa di aver letto il suo libro Società dell’empatia in cui mostrava con grande capacità intellettuale e riflessiva come, nel tempo, le società tendano ad espandere l’empatia come un fattore di modifica sociale profonda. Certamente anche l’empatia gioca un ruolo nella trasformazione della società del futuro prossimo e nelle correlazioni sociali. La sharing economy, la tendenza a fare rete e creare collaborazioni sembra il modus operandi della società che si sta schiudendo.

23 ottobre 2020

Charlie Hebdo ovvero della libertà di stampa e del (mancato) rispetto delle diversità culturali

Je suis Charlie

Le vignette di Charlie Hebdo sono tornate di attualità, purtroppo, a seguito della decapitazione del professore che le aveva mostrate agli studenti come esempio di libertà di stampa alcuni giorni fa. In effetti in queste vicende legate alla rivista satirica il nocciolo della questione è: quanto sia opportuno limitare il diritto alla satira per non offendere la sensibilità dei musulmani ma anche di altre comunità.
In molti, sin dall’attentato alla redazione del giornale nel 2015 si sono schierati senza se e senza ma a difesa di Charlie Hebdo utilizzando in tutto il mondo lo slogan “Je suis Charlie”. Ma questa dichiarazione di intenti oltre ad essere piuttosto ipocrita cozza enormemente col buonsenso e evidenzia la nostra arrogante convinzione (da buoni Occidentali) di essere migliori e al di sopra di qualsiasi cultura differente dalla nostra.

13 ottobre 2020

Lezioni cinesi: il destino dell'Europa e dell'Italia all'ombra della Cina


Seppur funestata dai problemi del Covid la decima edizione di Taobook a Taormina si è tenuta regolarmente anche quest'anno. Personalmente ho avuto l'opportunità di ascoltare l'incontro del 4 ottobre tenuto da Francesco Grillo autore di Lezioni cinesi e animato dall'intervistatore John Hooper con in collegamento dalla Cina la scrittrice Xue Xinran.
L'argomento ha subito preso una piega interessante, perché raccontava le prospettive italiane ed europee alla luce del "secolo cinese", come viene definita quest'epoca di forte progresso del paese.

3 ottobre 2020

Alberoandronico: cultura e partecipazione dal municipio XIV di Roma al mondo

Intervista al presidente Pino Acquafredda

Con la premiazione dello scorso 23 settembre nella Sala Protomoteca del Campidoglio a Roma, la tredicesima edizione del Premio nazionale Alberoandronico ha confermato tutta la propria forza e il grande fascino che esercita su coloro che hanno a cuore la cultura, l'arte, lo sport, la tutela del territorio.

24 maggio 2020

Cancro infantile e coronavirus

giovane maschera

Apparentemente non c’è alcuna connessione fra i bambini e i ragazzi malati di cancro e il Coronavirus, se non che questi rientrano sicuramente fra le categorie a rischio. 
Del resto, però, loro sono abituati a portare la mascherina, usare gel igienizzanti e trascorrere settimane o mesi in isolamento, a farsi continue domande sul futuro, che ciò che ha spiazzato noi non ha davvero colto impreparati loro. La paura, semmai, è quella di contrarre il Covid-19 perché spesso i loro corpi sono indeboliti dalle terapie e quindi devono stare in guardia dal prendere qualunque infezione o virus. 

16 aprile 2020

Alessandro Baricco racconta la quarantena


Discorrere con Alessandro Baricco è certamente molto stimolante anche quando l'intervistatore non esprime grandi pretese culturali. In questa intervista piuttosto informale lo scrittore racconta la sua quarantena ma anche le nuove prospettive che questa emergenza coronavirus sta facendo emergere. 

29 marzo 2020

Paure, ansie e apprensioni da Covid-19: dentro la malattia

Vi ricordate i lunghi giorni dell'assedio di Sarajevo? Noi li abbiamo vissuti da questa parte della barricata, ma sarebbe meglio dire da questa parte dello schermo, perché abbiamo semplicemente visto dalla TV e dalle foto ciò che avveniva. La vita da reclusi degli abitanti, l'ansia di chi doveva andare a fare la spesa col rischio d'essere ferito se non ucciso da un cecchino, le corse per evitare d'essere intercettati e poi le stragi del mercato dove una granata maciullava gente inerme. Quelle paure sono distanti, al massimo filtrate dalle immagini drammatiche eppure reali. L'attuale epidemia di Coronavirus sembra configurarsi con una modalità simile. Si resta a casa, ma si deve uscire a fare la spesa o andare al lavoro e si rischia. Si rischia d'essere colpiti da un cecchino invisibile da cui poi si deve cercare di guarire rischiando a volte la vita...

9 marzo 2020

Galimberti e il concetto di “impestato” al tempo del Coronavirus

emergenza Coronavirus

L’emergenza Coronavirus nell’inesorabile avanzata del contagio apre spazi di riflessione importanti. Il riposo forzato per molti e la limitazione dei contatti tra le persone favoriscono un inevitabile momento di introspezione. L’intangibilità del contagio, l’invisibilità del virus (se non per i suoi effetti) e il rischio potenziale di incontrare una persona infetta, amplifica un inevitabile sentimento di angoscia: la paura cioè per qualcosa che non si conosce e non si può vedere.

24 febbraio 2020

La Cappella Sansevero spiegata da Jago


Jago è un giovane scultore di grande talento, su cui sarebbe interessante soffermarsi ulteriormente, il quale ci descrive la Cappella Sansevero di Napoli come raramente succede. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare egli non parla del significato delle sculture, dei simboli e di tutto ciò che una comune guida potrebbe raccontare. Jago parla da scultore, perché è dell'arte scultorea che a lui preme confrontarsi...

20 dicembre 2019

I falsi miti sull'imperatore Costantino


Cosa sappiamo dell'Imperatore Costantino? Dalle reminiscenze scolastiche ci sovviene il fatto che fu l'Imperatore che adottò il Cristianesimo nell'impero romano, ma egli fu anche colui che sconfisse il rivale Massenzio nella famosa Battaglia di Ponte Milvio dove a seguito del sogno in cui gli fu rivelato il suggerimento divino di utilizzare la croce come simbolo per la vittoria (in hoc signo vinces). Tutto giusto, se non fosse che l'utilizzo della Croce non ha alcun fondamento storico, difatti non c'è traccia neanche nell'arco di Costantino dove tra i bassorilievi si celebra anche la battaglia contro Massenzio.