Visualizzazione post con etichetta BLOG. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta BLOG. Mostra tutti i post

27 ottobre 2020

Il futuro prossimo secondo Jeremy Rifkin

Jeremy Rifkin
Jeremy Rifkin è indubbiamente uno di quegli uomini che sono in grado di comprendere con grande anticipo dove le società e le tecnologie si stanno muovendo. Ricordo anni fa di aver letto il suo libro Società dell’empatia in cui mostrava con grande capacità intellettuale e riflessiva come, nel tempo, le società tendano ad espandere l’empatia come un fattore di modifica sociale profonda. Certamente anche l’empatia gioca un ruolo nella trasformazione della società del futuro prossimo e nelle correlazioni sociali. La sharing economy, la tendenza a fare rete e creare collaborazioni sembra il modus operandi della società che si sta schiudendo.

23 ottobre 2020

Charlie Hebdo ovvero della libertà di stampa e del (mancato) rispetto delle diversità culturali

Je suis Charlie

Le vignette di Charlie Hebdo sono tornate di attualità, purtroppo, a seguito della decapitazione del professore che le aveva mostrate agli studenti come esempio di libertà di stampa alcuni giorni fa. In effetti in queste vicende legate alla rivista satirica il nocciolo della questione è: quanto sia opportuno limitare il diritto alla satira per non offendere la sensibilità dei musulmani ma anche di altre comunità.
In molti, sin dall’attentato alla redazione del giornale nel 2015 si sono schierati senza se e senza ma a difesa di Charlie Hebdo utilizzando in tutto il mondo lo slogan “Je suis Charlie”. Ma questa dichiarazione di intenti oltre ad essere piuttosto ipocrita cozza enormemente col buonsenso e evidenzia la nostra arrogante convinzione (da buoni Occidentali) di essere migliori e al di sopra di qualsiasi cultura differente dalla nostra.

13 ottobre 2020

Lezioni cinesi: il destino dell'Europa e dell'Italia all'ombra della Cina


Seppur funestata dai problemi del Covid la decima edizione di Taobook a Taormina si è tenuta regolarmente anche quest'anno. Personalmente ho avuto l'opportunità di ascoltare l'incontro del 4 ottobre tenuto da Francesco Grillo autore di Lezioni cinesi e animato dall'intervistatore John Hooper con in collegamento dalla Cina la scrittrice Xue Xinran.
L'argomento ha subito preso una piega interessante, perché raccontava le prospettive italiane ed europee alla luce del "secolo cinese", come viene definita quest'epoca di forte progresso del paese.

3 ottobre 2020

Alberoandronico: cultura e partecipazione dal municipio XIV di Roma al mondo

Intervista al presidente Pino Acquafredda

Con la premiazione dello scorso 23 settembre nella Sala Protomoteca del Campidoglio a Roma, la tredicesima edizione del Premio nazionale Alberoandronico ha confermato tutta la propria forza e il grande fascino che esercita su coloro che hanno a cuore la cultura, l'arte, lo sport, la tutela del territorio.

24 maggio 2020

Cancro infantile e coronavirus

giovane maschera

Apparentemente non c’è alcuna connessione fra i bambini e i ragazzi malati di cancro e il Coronavirus, se non che questi rientrano sicuramente fra le categorie a rischio. 
Del resto, però, loro sono abituati a portare la mascherina, usare gel igienizzanti e trascorrere settimane o mesi in isolamento, a farsi continue domande sul futuro, che ciò che ha spiazzato noi non ha davvero colto impreparati loro. La paura, semmai, è quella di contrarre il Covid-19 perché spesso i loro corpi sono indeboliti dalle terapie e quindi devono stare in guardia dal prendere qualunque infezione o virus. 

16 aprile 2020

Alessandro Baricco racconta la quarantena


Discorrere con Alessandro Baricco è certamente molto stimolante anche quando l'intervistatore non esprime grandi pretese culturali. In questa intervista piuttosto informale lo scrittore racconta la sua quarantena ma anche le nuove prospettive che questa emergenza coronavirus sta facendo emergere. 

29 marzo 2020

Paure, ansie e apprensioni da Covid-19: dentro la malattia

Vi ricordate i lunghi giorni dell'assedio di Sarajevo? Noi li abbiamo vissuti da questa parte della barricata, ma sarebbe meglio dire da questa parte dello schermo, perché abbiamo semplicemente visto dalla TV e dalle foto ciò che avveniva. La vita da reclusi degli abitanti, l'ansia di chi doveva andare a fare la spesa col rischio d'essere ferito se non ucciso da un cecchino, le corse per evitare d'essere intercettati e poi le stragi del mercato dove una granata maciullava gente inerme. Quelle paure sono distanti, al massimo filtrate dalle immagini drammatiche eppure reali. L'attuale epidemia di Coronavirus sembra configurarsi con una modalità simile. Si resta a casa, ma si deve uscire a fare la spesa o andare al lavoro e si rischia. Si rischia d'essere colpiti da un cecchino invisibile da cui poi si deve cercare di guarire rischiando a volte la vita...

9 marzo 2020

Galimberti e il concetto di “impestato” al tempo del Coronavirus

emergenza Coronavirus

L’emergenza Coronavirus nell’inesorabile avanzata del contagio apre spazi di riflessione importanti. Il riposo forzato per molti e la limitazione dei contatti tra le persone favoriscono un inevitabile momento di introspezione. L’intangibilità del contagio, l’invisibilità del virus (se non per i suoi effetti) e il rischio potenziale di incontrare una persona infetta, amplifica un inevitabile sentimento di angoscia: la paura cioè per qualcosa che non si conosce e non si può vedere.

24 febbraio 2020

La Cappella Sansevero spiegata da Jago


Jago è un giovane scultore di grande talento, su cui sarebbe interessante soffermarsi ulteriormente, il quale ci descrive la Cappella Sansevero di Napoli come raramente succede. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare egli non parla del significato delle sculture, dei simboli e di tutto ciò che una comune guida potrebbe raccontare. Jago parla da scultore, perché è dell'arte scultorea che a lui preme confrontarsi...

20 dicembre 2019

I falsi miti sull'imperatore Costantino


Cosa sappiamo dell'Imperatore Costantino? Dalle reminiscenze scolastiche ci sovviene il fatto che fu l'Imperatore che adottò il Cristianesimo nell'impero romano, ma egli fu anche colui che sconfisse il rivale Massenzio nella famosa Battaglia di Ponte Milvio dove a seguito del sogno in cui gli fu rivelato il suggerimento divino di utilizzare la croce come simbolo per la vittoria (in hoc signo vinces). Tutto giusto, se non fosse che l'utilizzo della Croce non ha alcun fondamento storico, difatti non c'è traccia neanche nell'arco di Costantino dove tra i bassorilievi si celebra anche la battaglia contro Massenzio.

11 novembre 2019

La spaccatura dell'uomo moderno analizzata da Jung

Carl Gustav Jung

Quante volte vi è capitato di riscontrare nelle persone che conoscete (e persino in voi stessi) una serie di comportamenti incoerenti ma che tuttavia coesistono senza avere scrupoli di coscienza? Faccio alcuni esempi: parecchi mafiosi una volta catturati mostrano una curiosa fede cattolica, andavano a messa (quando erano latitanti) ma nello stesso tempo ordinavano l'uccisione di un giudice o di un soggetto a loro fastidioso. Gli appartenenti alle SS durante la seconda guerra mondiale erano anche ottimi padri, amorevoli con i figli eppure spietati aguzzini contro gli ebrei. Scendendo in comportamenti meno cruenti non è difficile trovare persone che sostengono a tutt'oggi una seria lotta all'evasione fiscale ma nel loro piccolo evadono il canone RAI, il bollo auto oppure non pagano le multe perché considerate tasse inique. Per non parlare di coloro che si dedicano con convinzione alla meditazione e all'introspezione e magari esprimono un certo fastidio quando vedono dei musulmani. Di questi esempi se ne potrebbero fare a migliaia. Cosa accomuna tutti questi comportamenti che potremmo definire quantomeno incoerenti?

28 ottobre 2019

Una nuova caduta di stile

Philippe Daverio

Nel 2010 proprio da queste pagine commentammo con rammarico l'inattesa caduta di stile di Philippe Daverio durante il Festino di Santa Rosalia a Palermo. Ieri a distanza di anni si è riproposta una nuova caduta di stile che in questo caso appare del tutto gratuita e fuori luogo.

21 ottobre 2019

I tableau vivant del Caravaggio


L'impatto visivo ed emotivo del Caravaggio è sempre pregnante e riesce a penetrare efficacemente nelle suggestioni del grande pubblico. Tableau vivant non è solo una rappresentazione figurata dei quadri nota già nel XIX secolo ma anche uno spettacolo contemporaneo messo in scena egregiamente dalla regista Ludovica Rambelli.

3 settembre 2019

Analfabetismo, incapacità di riflessione e propaganda


Il clamoroso successo della Lega di Salvini e l'ascesa dei cosiddetti populismi in Europa ha scatenato un acceso dibattito sui quotidiani, in quando il fenomeno sembra mostrare l'espressione deteriore delle società. Il moltiplicarsi dei fenomeni di violenza contro i migranti, le crescenti intolleranze e lo svuotarsi di contenuto dei programmi politici sono tutte facce dello stesso problema. Ma attenzione, focalizzarsi sulla moda del termine sovranismo e populismo è un grave errore. La china è generalizzata e riguarda tutto...

17 luglio 2019

Camilleri dall'A alla Z

Andrea Camilleri

Oggi si è spento il maestro Camilleri, anche la nostra webzine vuole rendergli omaggio ripubblicando un vecchio post con l'estratto di una videointervista. Se ne va un altro italiano che ha fatto grande il nostro modo di stare al mondo...

L'uscita di una lunga videointervista ad Andrea Camilleri chiamata Abecedario di Andrea Camilleri, consente a tutti di ascoltare un estratto pubblicato sul sito XL di Repubblica. Nell'intervista vengono poste delle domande che cominciano con un argomento legato ad una lettera dell'alfabeto. Lo scrittore siciliano così svela alcuni aspetti del suo modo d'essere: l'amore per il dialetto siciliano (manco a dirlo) e per i dialetti, l'esigenza di costruire storie che abbiano un legame con la realtà ma soprattutto che ne prendano spunto, e persino la sua iniziale adesione al fascismo in giovanissima età...

16 luglio 2019

Apollo 15: l'esperimento della piuma e del martello

david Scott

Mentre si avvicina la data del 20 luglio in cui cinquant'anni fa l'uomo sbarcava sulla luna, i media rievocano quei giorni tornando sull'impresa spaziale. In genere ci si sofferma sulla prima missione, e si dimentica che ve ne furono altre fino al 1972. In una di esse, ossia la missione Apollo 15, in cui per la prima volta venne utilizzato il rover lunare, venne compiuto il famoso esperimento dei gravi di Galileo.

5 luglio 2019

La Sicilia del Gattopardo

Ugo Gregoretti

Oggi ci ha lasciato il grande attore, regista e giornalista Ugo Gregoretti. Elapsus vuole omaggiare la sua figura riproponendo un vecchio post con un suo documentario...

La Sicilia del Gattopardo è un documentario appassionato e piacevole, che unisce il gusto della ricerca ad una sottile ironia che non guasta. Cercando tra i luoghi e le persone che conobbero Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Ugo Gregoretti aveva preparato un documentario nell'ormai lontano 1960, ben equilibrato e ricco di spunti interessanti.

3 luglio 2019

La settimana del patrimonio culturale di Italia Nostra


Nel mese di maggio (dal 4 al 12) al è stata lanciata un’iniziativa che prende il nome di “La settimana del patrimonio culturale” da parte dell’associazione Italia Nostra, Associazione Nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione. Tutto il paese si è impegnato nel proporre convegni, concerti, visite guidate e azioni volte al mantenimento del patrimonio. L’obiettivo è stato quello di sensibilizzare la popolazione nei confronti di questa grande ricchezza evidenziandone in primis il valore. 
Il paese vanta la sua posizione privilegiata nella classifica Unesco detenendo ben 54 siti. I beni culturali sono luoghi di cultura che parlano di storia, arte, archeologia, geografia, architettura ma non solo. La categoria che comprende i beni immobili include in sé i beni ambientali come terreni costieri, catene montuose, risorse fluviali, riserve naturali. Questi contribuiscono allo sviluppo del turismo e di attività ludico-sportive.

18 giugno 2019

Camilleri racconta Sciascia


In queste ore di ansia per le condizioni critiche di Camilleri sembra opportuno aggiungere un tassello utile a comprendere la grandezza e lo spessore culturale di questo scrittore. Egli in fondo non è solo il creatore di Montalbano ma anche un conoscitore di vicende e persone che hanno fatto grande la Sicilia.

3 maggio 2019

Il disfacimento del presente: immigrazione, lavoro, progresso

 Umberto Galimberti

Nell'epoca del pensiero breve e della semplicficazione, è raro trovare un discorso equilibrato e cristallino sul disfacimento del presente. La voce di chi chiarisce le ragioni viene sempre più accantonata evitando così la comprensione chiara dei fatti. Umberto Galimberti (filosofo, sociologo e psicanalista), in questo breve intervento abbraccia una serie di questioni che senza rendercene conto stiamo lasciando ingigantire senza alcuna volontà di porvi rimedio, se non con modalità parziali e scomposte.