Visualizzazione post con etichetta musica - blog. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta musica - blog. Mostra tutti i post

20 maggio 2021

Battiato, un faro che guardava verso Oriente


Franco Battiato è stato da sempre un importante riferimento nella mia vita, talmente grande da far sì che tutte le volte che il mondo ha incontrato momenti difficili pensavo a lui, a come avrebbe affrontato interiormente la cosa. Per me non era solo un musicista e un cantante straordinario, ma un maestro di vita. Ho sempre percepito la sua relativa vicinanza in terra di Sicilia come un conforto, una certezza. C’è sempre stato Lui come riferimento positivo, un vero e proprio faro che dalla sponda ionica guardava verso Oriente...

18 maggio 2021

Torneremo Ancora, Franco Battiato

Battiato

Caro Maestro, che hai accompagnato tutta la mia giovinezza con la tua musica speciale, tra il classicismo e la musica leggera, ma mai la tua musica è stata leggera, né le tue parole, sempre rivolte a mondi lontani, a concetti importanti, alla crescita, ad una visione dell’Universo e del mondo infinita.

3 aprile 2021

Sanremo 2021: vincono i Måneskin. Da dove arriva la canzone, dove va la canzone

MANESKIN

Per fortuna le note sono libere. Mai statiche, mai prigioniere. Possono essere usate da tutti, si lasciano usare per libere composizioni.

Come le parole: molte parole, messe assieme da chi vuole, come vuole, per dire quello che vuole.

Fanno parte di una canzone, o brano, il testo, la melodia, la musica (arrangiamenti adatti alla melodia), il ritmo.

18 gennaio 2021

Intervista a Roberto Laneri

Roberto Laneri

Musicista italiano, compositore, sperimentatore, artista. Diplomato in clarinetto, ha insegnato al Conservatorio sino al 2010. La sua carriera artistica è poliedrica, e centrata sulla ricerca del suono e di sonorità diverse, ottenute con uno studio attento del canto degli armonici e della voce.

4 febbraio 2019

Il suono inconfondibile dello shamisen

shamisen

Lo shamisen è uno strumento musicale giapponese simile al liuto. Giunse dalla Cina in Giappone intorno al XIV secolo divenendo subito famoso. Poi l'ingegno giapponese ha permesso una serie di modifiche costruttive dello strumento assumendo la forma attuale a tre corde e una cassa con rivestimento di pelle.

2 giugno 2018

Young Signorino e la post musica

Young Signorino

La prima volta che ho visto il video Mmh ha ha ha di Young Signorino sono rimasto semplicemente basito. Basito perché mi era stato presentato un po' come uno scherzo, un po' come la constatazione della china musicale odierna. Poi il gioco delle sincronicità si è messo in moto rievocandomi più volte questo nome, facendo così scattare la voglia di saperne di più; sapere ad esempio come sia possibile che abbia questo trapper abbia un certo successo tra i giovani.

11 febbraio 2018

"Non mi avete fatto niente", un testo che va oltre le banalità

Ermal Meta e Fabrizio Moro

A dire il vero non seguo il Festival di Sanremo e sono sempre molto distaccato rispetto alle produzioni artistiche contemporanee. Per questa ragione non sono molto aggiornato su nomi e canzoni, così fino a poche ore fa non conoscevo la canzone vincitrice dell'edizione 2018. Ma un amico stamane mi ha invitato ad ascoltare con attenzione Non mi avete fatto niente di Ermal Meta e Fabrizio Moro.

29 luglio 2015

De Andrè e Tarchetti

Igino Ugo Tarchetti  Fabrizio de Andrè 
Premessa.
La mia stima per Fabrizio de Andrè si attesta su elevatissimi valori; non per vile denigrazione, dunque, scrivo.

10 dicembre 2014

Tra il pianoforte e il pianista


Girato senza troppe pretese, questo cortometraggio di Gaetano Giarrusso su testi di Francesco Montalto si sofferma su un aspetto che normalmente non viene considerato a sufficienza: il ruolo dell'accordatore prima dello spettacolo.

4 agosto 2013

Tarallucci e vino

Cécile Kyenge

Certo, anche il Ministro Kyenge ha le sue colpe. Nascere in Congo, per esempio; portarsi addosso come una lettera scarlatta quell’esuberanza melanimica: sono cose che in Italia (un Ministro dovrebbe saperlo) certe persone fanno ancora fatica ad accettare. La dottoressa Kyenge – è un medico specializzata in oculistica – a suo tempo è pure entrata irregolarmente nel nostro paese e, non paga di aver “rubato” il posto, nel 2004 e nel 2009, a qualche consigliere comunale e provinciale di Modena che già si sfregava le mani, ha adesso “rubato” quello più ambito di Ministro della Repubblica. C’è né abbastanza per far scattare la molla del patriottismo dei leghisti.


19 gennaio 2013

Glenn Gould - Le variazioni Goldberg

Glenn Gould

Glenn Gould
ha inciso le Variazioni Goldberg due volte. La prima volta, nel 1956 dandone un'interpretazione estremamente controversa ed eterodossa per i tempi, che lo ha subito portato all'attenzione del pubblico mondiale, sancendo l'inizio della sua brillantissima e breve carriera concertistica. Gould, infatti, all'apice del successo, ritenendo che il rapporto con il pubblico inquinasse fatalmente la sua concentrazione musicale, decise, nel 1964, di non dare più concerti per dedicare la propria vita alla ricerca pura ed alla registrazione.

28 novembre 2012

L'effetto Mozart



Nel 1993 sulla rivista «Nature» venne pubblicata una ricerca a firma di Gordon Shaw e Frances Rauscher secondo cui l'ascolto della Sonata in re maggiore per due pianoforti (KV 448) di Mozart causerebbe un temporaneo aumento delle capacità intellettive. L'esperimento venne condotto su diversi gruppi di volontari, un primo gruppo ascoltò proprio questa sonata, un altro una musica rilassante e un altro ancora venne lasciato in silenzio. A seguito di alcuni test sull'intelligenza condotti, il gruppo che ascoltò Mozart dimostrò un vistoso aumento del QI rispetto ad altri. Da ciò l'effetto venne chiamato Effetto Mozart.

6 novembre 2012

Politica e cultura: matrimonio alla siciliana

Franco Battiato
Franco Battiato, foto di Fabio Beretta - F@bione© (Flickr)

ARS è l’acronimo della più temibile macchina mangiasoldi italiana: l’Assemblea Regionale Siciliana. Sebbene la Lombardia ce la metta tutta, e Milano ormai da tempo ha indossato la maglia rosa di capitale (im)morale d’Italia, la splendente Sicilia rimane il Fausto Coppi di certa politica, l’uomo solo al comando.

29 settembre 2012

Cantare la storia dell'arte


Nel 2010 la band francese Hold your horses! ha realizzato un interessante video per il loro pezzo 70 million. Tutto ordinario, se non fosse per le visite da capogiro totalizzate in breve tempo su internet. Il successo di questo video consiste soprattutto nell'originalità interpretativa perché esso mostra il gruppo suonare e cantare in posa, rappresentando nel contempo uno dei capolavori immortali dell'arte.

Il video è molto piacevole da vedere, anche nei riuscire a riconoscere l'opera di volta in volta rappresentata.

21 febbraio 2012

Celentano, oltre le polemiche


Fuori dalle polemiche dei monologhi sanremesi di Celentano, volevo sottolineare qualcosa che è passata sotto silenzio, e che invece, a mio avviso, meritava molta più attenzione delle sue parole: la musica.

15 febbraio 2012

Venti minuti, Offlaga disco pax, 2008


L’Emilia degli anni ottanta come metafora di un’adolescenza «moderatamente inquieta», politicamente impegnata, quietamente introversa. I sogni di un «Piccolo mondo antico» spazzati via dalla caduta del “muro”; il Socialismo come una verginità perduta.

9 gennaio 2012

Santa Marinella, Gogol Bordello, 2005


La biografia di Eugene Hütz (Yevheniy Oleksandrovych Nikolayev Simonov) è fatta di viaggi, contaminazioni, scoperte, esperienze di ogni genere: esattamente come la sua musica.

Nato nei pressi di Kiev, in Ucraina, nel 1986 fugge con la famiglia dal disastro di Cernobyl e si trova a vagare per sette anni in vari campi profughi di Austria, Polonia, Ungheria e Italia. Dopo varie vicissitudini si trova a New York dove, nel 1997, fonda i Gogol Bordello. L’omaggio all’Italia non si ferma al nome del gruppo («Ho molta più nostalgia del mio anno in Italia che della mia infanzia a Kiev»); nel 2005 canta Santa Marinella, dove mescola ucraino e bestemmie in italiano. Santa Marinella è la località (vicino Roma) dove il leader del gruppo aveva trascorso parte del suo soggiorno italiano, ma nella canzone si citano anche Piazza Navona, dove suonava, e Palestrina.

29 novembre 2011

Se Björk reinventa la musica

Björk

A metà ottobre è uscito l'ultimo album della cantante islandese Björk. Magari la cosa non interesserà tutti i lettori di Elapsus perché le sue canzoni possono anche non raccogliere un vasto consenso di pubblico come per altri artisti, la vera notizia in effetti è l'uso degli ultimi strumenti informatici come piattaforma di utilizzo.

31 ottobre 2011

Alfredo, Baustelle, 2008


Usciti qualche anno fa dall’underground musicale italiano (ove, come sappiamo, albergano molti artisti di valore condannati dal mercato) i Baustelle dell’ultimo periodo, quello del successo, mi sembrano comunque meno interessanti di quegli degli esordi. Fanno eccezione quasi tutte le canzoni dell’album Amen, uscito nel 2008, dal quale voglio segnalare il brano Alfredo.

21 agosto 2011

Il ritorno dei 99 Posse

Se le regole sono fermeE non rispettano le nuove formeE non rispettano i nuovi arriviTutti i pensieri veri sono i cattiviFocolaio

Si chiama Antifa il singolo uscito a giugno dello scorso anno – e scaricabile gratuitamente dal sito di «XL» – che ha anticipato il nuovo album dei 99 Posse. La band partenopea, scioltasi ufficialmente nel 2005 e riunita nel 2009 ha pubblicato l’ultimo album di inediti nel 2000 (La vida que vendrà). Questo autunno dovrebbero tornare con Cattivi guagliuni – purtroppo senza la straordinaria voce di Meg – con le sonorità che hanno da sempre caratterizzato la loro ricerca, tra hip hop, ragamuffin e elettronica, e i testi: duri, sociali ma decisamente anticommerciali, insomma, politici.